Fondamenta S. Giustina, Castello 2835 - Cap.30122 VENEZIA Tel.041.5225369 - Fax 041.5230818 Codice Meccanografico: VEIS026004  Segreteria: veis026004@istruzione.it Pec: veis026004@pec.istruzione.it
 
 
Navigazione veloce
 

Organizzazione delle tre giornate di cogestione

circolare n.277

        Venezia,02/02/2015 

AI/ALLE DOCENTI

    AGLI/ALLE ALUNNI/E

 Al Personale A.T.A.

 

Oggetto: Organizzazione delle tre giornate di cogestione

Come da accordi tra i rappresentanti degli studenti e la Dirigenza, sentito il parere del Collegio Docenti e del Consiglio d’Istituto, le attività didattiche dei giorni 5-6-7 febbraio si svolgeranno con una modalità di cogestione utilizzando le ore di assemblea degli studenti, con il pieno coinvolgimento di tutte le componenti dell’Istituto.

Si precisa che tali giornate sono da intendersi come frequenza scolastica a tutti gli effetti.

La scansione delle tre giornate (orario 8.10-13.00) sarà la seguente:

  • ore 8.10 gli alunni si recano nella loro aula (anche coloro che avrebbero avuto lezione di Scienze Motorie). L’insegnante in servizio alla prima ora farà l’appello. Fanno eccezione i docenti di Scienze Motorie che saranno sostituiti da delegati dall’ufficio di presidenza.
  • Ore 8.30 – 12.45 gli studenti parteciperanno alle attività organizzate in due turni (8.30 – 10.30 primo turno; 10.30 – 10.45 intervallo; 10.45 – 12.45 secondo turno).
  • ore 12.45 giovedì e venerdi, alle ore 10.30 sabato, gli alunni si recano nella loro aula (anche coloro che avrebbero avuto lezione di Scienze Motorie). L’insegnante in servizio alla quinta ora (alla terza ora il sabato) rifarà l’appello. Tale operazione è necessaria per formalizzare la presenza anche sul registro elettronico. Fanno eccezione i docenti di Scienze Motorie che saranno sostituiti da delegati dall’ufficio di presidenza.

     Sabato 7 febbraio dalle ore 10.30 alle ore 12 si terrà la festa conclusiva della cogestione nel cortile Benedetti.

     Giovedì e venerdì gli studenti sono tenuti a rimanere a scuola fino alle ore 13, sabato fino alle ore 12.

     L’elenco delle aule in cui si terranno i vari corsi verrà consegnato la mattina in ogni classe.

     Tutti gli spostamenti degli studenti dovranno avvenire in tempi brevi e limitarsi ai casi strettamente

     necessari. Il controllo è affidato al Servizio d’ordine attuati da studenti e docenti

     Lo spostamento Benedetti-Sarpi avverrà utilizzando la porta antincendio al piano terra Benedetti-Sarpi;

     Lo spostamento Benedetti-Martinengo avverrà utilizzando il cancello principale Benedetti;

     Lo spostamento Sarpi-Martinengo avverrà utilizzando la porta principale dell’edificio Sarpi.

I docenti in servizio saranno a disposizione durante il loro orario e garantiranno la sorveglianza nel settore dell’Istituto in cui si sarebbe svolta la loro lezione, con eccezione di quanti sono direttamente impegnati in attività di cogestione. Potrà essere richiesto il loro intervento per garantire un corretto svolgimento delle attività. Si chiede al personale collaboratore scolastico di predisporre delle postazioni che permettano ai docenti di effettuare tale sorveglianza in modo comodo e prolungato.

Sottolineando la valenza educativa di tali attività, si invitano tutti e tutte i/le docenti a dare il loro contributo attivo.

Si chiede al personale collaboratore scolastico di porre la massima vigilanza al fine di prevenire situazioni di criticità.

Si invitano gli/le studenti/esse a mantenere un comportamento adeguato alla difficoltà di gestire un insieme di attività che richiede una organizzazione molto complessa.

In particolare si invita a mantenere puliti ed in ordine i locali dove si svolgeranno i seminari e le conferenze, come atto di rispetto nei confronti dell’Istituto ed in particolare dei collaboratori scolastici che, come è noto, sono in numero insufficiente per ripristinare le normali condizioni d’uso, in caso di scorretto comportamento.

Si coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che, con impegno e sacrificio personale, hanno reso e renderanno possibile questo momento importante e partecipativo della nostra vita scolastica.

                                                                                   IL DIRIGENTE SCOLASTICO

                                                                                        (Prof. Roberto Sintini)

Allegati