Fondamenta S. Giustina, Castello 2835 - Cap.30122 VENEZIA Tel.041.5225369 - Fax 041.5230818 Codice Meccanografico: VEIS026004  Segreteria: veis026004@istruzione.it Pec: veis026004@pec.istruzione.it
 
 
Navigazione veloce
 

Matematica senza frontiere 2015: Prova di accoglienza e Competizione nazionale 2015

circolare n.263

                                                                         Venezia, 19/1/2015

 

Agli studenti e agli insegnanti delle classi 2A, 2B, 3A, 3B, del Linguistico

                                                          2C e 3C delle Scienze umane

                                                          3A, 2B, 3D, 2E, 3E dello Scientifico

 

Ai prof. Cutaia, Moretti G,Vianello G,Ungaretti, Zennaro Ml, Garbuggio, Marascalchi

e , per la assistenza alla prova,

ai prof. del Benedetti Gambato, Gallese, Durso, De Nardus, Pelligrinotti, Zernitz, Giuliani

e ai prof. del Tommaseo   Marzagalli, Ghirardello, Bottin, Miotto, Donazzon, Pradella, Cutrona,

                                      Andreatta, Travaini, Cavagnis                                           

 

 

Oggetto: Matematica senza frontiere 2015: Prova di accoglienza e Competizione nazionale 2015

 

  1. Prova di accoglienza

Le prove di accoglienza vengono organizzate nelle classi secondo le modalità che ciascun insegnante di matematica ha ritenuto più facilmente praticabili.

 

  1. Prova nazionale

Martedì 10/2/2015 alla prima e seconda ora nelle classi indicate,tranne 2E e 3E.

                                 alla terza e quarta ora per la 2E e 3E del Benedetti

                                 si terrà la competizione nazionale di Matematica senza frontiere.

 

I docenti in orario in ciascuna classe si occuperanno del corretto svolgimento della prova : preleveranno nelle portinerie del proprio plesso il plico contenente il testo e i materiali della prova, cortesemente si atterranno alle norme,di seguito riportate, previste dagli organizzatori della competizione e riconsegneranno il materiale al termine della prova nelle portinerie in cui è stato prelevato. Il docente referente si preoccuperà di ritirare dalle portinerie le buste risposta alle 13 della stessa giornata.

                      Grazie a tutti per l’indispensabile collaborazione!

Norme per il docente di sorveglianza

Gli insegnanti di sorveglianza alla Competizione devono attenersi alle norme seguenti:

  • non è consentito alcun suggerimento da parte del docente che si limiterà, aperta la busta, a distribuire le copie del testo a ciascun allievo e quindi segnerà sulla lavagna l’orario esatto di inizio della prova e l’orario previsto per il termine (durata della prova 90 minuti esatti per le classi terze della scuola secondaria di primo grado e per quelle di secondo grado);
  • ad ogni alunno è consentito l’uso di:
    • dizionario di lingua italiana
    • dizionario /vocabolario relativo alla lingua studiata
    • atlante geografico
    • matite da disegno, matite colorate, biro, gomma,compasso
    • squadre,righe e, per la scuola superiore, goniometro
    • colla, forbici, nastri adesivi, cartoncino
    • calcolatrice con funzioni matematiche – non programmabile – (per la scuola secondaria di 2° grado)
  • gli alunni lavoreranno a partire dalla consegna del testo secondo l’organizzazione che si sono dati; al termine sarà consegnato un singolo foglio risposta per ogni esercizio.

Si ribadisce che la classe produrrà un’unica risposta per ogni quesito pena l’annullamento dell’elaborato.

Durante le prove nessun alunno dovrà uscire dall’aula.

Sarà cura dell’insegnante di:

  • sottolineare che il primo quesito è in lingua straniera in versioni plurime e ne è richiesta la risposta nella lingua prescelta
  • evidenziare agli  alunni di ogni classe che non partecipano singolarmente ma costituiscono un unico gruppo classe che si organizza in modo autonomo per affrontare i quesiti proposti e cercarne la soluzione
  • avvertire gli studenti che sui fogli-risposta non deve essere riportato alcun segno o dato che possa identificare la classe e/o la scuola (pena l’annullamento);
  • curare che i fogli siano rigorosamente anonimi;
  • al termine della prova raccogliere i fogli-risposta e inserirli nella busta grande;
  • compilare il foglio contenente i dati relativi all’istituto, alla classe, al numero dei presenti, al numero degli alunni assenti, al nominativo del docente di matematica della classe, per la scuola secondaria di primo e secondo grado; del docente dell’area scientifica per la scuola primaria;
  • racchiudere questo foglio nella busta piccola, incollarla, includerla nella busta con i fogli-risposta e consegnare il tutto alla Direzione (Dirigente Scolastico o, su sua delega al referente di MsF).

Verrà annullato il risultato della prova della classe nei seguenti casi:

  • risposte a più esercizi sul medesimo foglio-risposta;
  • più risposte al medesimo esercizio;
  • presenza di segni identificativi su un foglio-risposta.

  Il docente referente d’Istituto 

     Furio Ungaretti

                                                                                  Visto Il Dirigente Scolastico

                                                                                              Roberto Sintini

Allegati